060608


Sospesa - Romaison 2020. Roma, una maison straordinaria: archivi e produzioni dei laboratori di Costume

Data: da 23/10/20 a 29/11/20

Orario

Temporaneamente sospesa per DPCM del 3 novembre

Dal 23 ottobre al 29 novembre 2020
Tutti i giorni 9.30-19.30
Ultimo ingresso un'ora prima della chiusura

CONSULTA SEMPRE LA PAGINA AVVISI prima di programmare la tua visita al museo.

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Lungotevere in Augusta
Zona: Rione Campo Marzio (P.Spagna-P.Popolo-Pincio) (Roma centro)
Inserire l'indirizzo di partenza

Informazioni

Consulta la pagina Biglietti e videoguide

060608 (tutti i giorni 09.00 - 19.00)

Promotore Roma Capitale

A cura di Clara Tosi Pamphili

Progetto dell’allestimento: Clara Tosi Pamphili, Massimo Adario, Marco Gesmini

Organizzazione Zètema Progetto cultura

Con il contributo tecnico di Rinascente

Si ringraziano Fondazione Cineteca di Bologna; Istituto Luce – Cinecittà e la Fondazione Cinema per Roma.

Contatti

Telefono: 0039 060608 dalle 9.00 alle 19.00
Email: eventi.aziendali@zetema.it per eventi aziendali privati

Descrizione

Mostra temporaneamente sospesa per DPCM del 3 novembre.

ROMAISON si sposta dall'Ara Pacis ai social proseguendo come piattaforma di ricerca dedicata al rapporto tra la moda e il costume. Inoltre, con Romaison streetview la mostra esce dal Museo dell’Ara Pacis e invade la città.

ROMAISON sui social:
> programma 14-22 novembre
> programma 23-29 novembre

Romaison streetview
> dal 27 novembre al 3 dicembre,
dalle 18.30 fino alle ore 22, videoproiezioni sulle facciate esterne del Museo dell’Ara Pacis (lato piazza Augusto Imperatore), del Pit/Visitors center di via dei Fori Imperiali, della sede centrale Acea di Piazzale Ostiense in collaborazione con Acea SpA, dell’edificio del Municipio VI a Tor Bella Monaca e, in collaborazione con Eur SpA, del Palazzo dei Congressi all’Eur.
> dal 4 al 20 dicembre le proiezioni si trasferiscono sulle facciate di altri edifici cittadini

 

Mostra dedicata alle più prestigiose sartorie di Costume romane, tra tradizione e sperimentazione, dove l’ispirazione stabilisce una reinvenzione continua del concetto di abito.

Roma entra nel racconto contemporaneo della Moda, mostrandosi come laboratorio progettuale straordinario dove l’alto artigianato convive con l’archivio.
Due mondi unici che esprimono la profonda cultura del Made in Italy: la conoscenza e lo studio dell’archivio, insieme all’espressione creativa del nostro comparto artigiano, attraverso arti visive, fotografia, costume e cinema. Una nuova possibilità per la città, che apre i suoi luoghi storici a progetti e iniziative dedicate alla ricerca e alla cultura di moda, fuori dalle sovrastrutture dell’industria, partendo dalle radici artigianali del proprio territorio, per tradurle nel flusso di una contemporaneità digitale e tecnologica.

Una grande mostra dedicata alle più prestigiose sartorie di Costume romane curata dalla storica e critica della moda Clara Tosi Pamphili, rievoca la dimensione dei laboratori atelier in cui si può conoscere da vicino l’aspetto creativo e di ricerca, le tecniche uniche e il savoir faire italiano ed entrare in contatto con gli archivi privati e le collezioni delle sartorie.
Annamode, Costumi d’arte - Peruzzi, Farani, Pieroni, Tirelli, luoghi storici frequentati dai più grandi nomi del cinema ma anche da molti stilisti e couturier – per studiare, collaborare o ispirarsi – sono protagonisti di una esposizione ricca di abiti e accessori di diverse epoche. Per la prima volta oltre ai costumi di cinema e teatro, si svela il ricco patrimonio, unico al mondo, di pezzi autentici dalla fine del ‘700 ad oggi, raccolti con cura e passione in quasi un secolo di attività. Pezzi iconici, ma anche bozzetti dell’archivio personale di Gabriele Mayer, foto e video, che rendono visibile il rapporto fra la Moda e il Costume come spunto per l'invenzione di manufatti che vanno oltre il concetto di Moda. Un forte connubio tra artigianato e tradizione che continua ancora oggi e che guarda alle nuove tecnologie e alla sostenibilità ambientale. Una sezione dedicata a Mensura che produce manichini da più di un secolo evidenzia il rapporto fra arte e artigianato con pezzi autentici che vivono al confine tra scultura e manichino.

Questa scheda (Nell'ambito della mostra) comprende

Eventi e spettacoli › Manifestazioni
Data: da 27/11/20 a 20/12/20
©2007 - Roma Versione classica