060608


La Settimana Santa. I riti e le sacre rappresentazioni della Passione di Cristo. #laculturanonsiferma - #iorestoacasa

Data: da 06/04/20 a 11/04/20

Orario

Da lunedì 6 a sabato 11 aprile 2020

Ospitato in

Indirizzo

Indirizzo: Piazza Guglielmo Marconi, 10
Zona: Quartiere Europa EUR (Roma sud)
Inserire l'indirizzo di partenza

Contatti

Descrizione

Nell’ambito dell’iniziativa digitale del MiBACT “La cultura non si ferma”, l’Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale dedia i giorni della Settimana Santa a una serie di approfondimenti sulle pratiche devozionali più significative e radicate della tradizione italiana: una iniziativa importante, con la quale si intende tenere viva, seppur virtualmente, la profonda tradizione delle sacre rappresentazioni e degli altri eventi devozionali e festivi legati alla Passione di Cristo e alla Settimana Santa, che quest’anno non potranno aver luogo. 
In un periodo fortemente critico come l'attuale, che già possiamo definire “storico”, in cui il collasso della quotidianità investe l'interiorità dei singoli e l'intero corpus sociale, dall'aggregazione civica a quella associazionistica e addirittura familiare, l'Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale intende proporre alle comunità patrimoniali, una serie di documenti etnografici sul vastissimo tema delle tradizioni quaresimali e pasquali, per contribuire a colmare il vuoto conseguente all’impossibilità di svolgere pratiche e riti che solo nella condivisione con l’altro trovano il loro senso più profondo.

Programma: 
Lunedi 6 aprile: presentazione del programma della settimana, a cura di Fabio Fichera e Leandro Ventura, con un confronto tra antropologia e arti figurative sul concetto di sofferenza e pietà, e in particolare sulla sofferenza di una madre che perde un figlio. 
Martedì 7 aprile: dal Geoportale della Cultura Alimentare le tradizioni più diffuse della cultura alimentare italiana durante il periodo della Settimana Santa, culminante con le festività pasquali (www.culturalimentare.beniculturali.it). Per la rubrica Visioni d’archivio viene presentato il reportage fotografico di Chiara Samugheo sulla Settimana Santa in Puglia negli anni Ottanta del secolo scorso. 
Mercoledì 8 aprile: la rubrica Visioni d’archivio offre un percorso dalla Campania alla Calabria alla Sicilia, con un reportage fotografico di Marco Marcotulli sui riti della Settimana Santa.
Giovedì 9 aprile: un video di Massimo Cutrupi sul ruolo della fotografia nella documentazione antropologica viene presentato nella rubrica Visioni d’archivio.  
Venerdì 10 aprile: sono due i reportage fotografici sulla Settimana Santa presentati nella nell’ambito della rubrica Visioni d’archivio, il primo di Marina Berardi (vincitrice del concorso MAVI – Museo Antropologico Visivo Irpino 2020) sul Venerdì Santo nel Lazio e il secondo di Barbara Di Maio su un Venerdì Santo in Sicilia. 
Sabato 11 aprile: per la rubrica Musica e teatro Claudio Rizzoni presenta I lamenti funebri della Settimana Santa, con un focus sull’opera della cantautrice siciliana Roberta Gulisano. La rubrica Visioni d’archivio offre un incontro con Fabio Petrelli sui riti della Settimana Santa, fotografia e corpo.

https://www.facebook.com/Demoetnoantropologia/

https://www.youtube.com/channel/UCq6yiDMC02I1qv5tLXfC4Lw

Le iniziative culminano venerdì 10 aprile, con la trasmissione su TV2000 dello short film “La via della Croce”, prodotto dall’Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale per la regia di Francesco De Melis, e dedicato alla sacra rappresentazione svoltasi, con la partecipazione di quaranta sodalizi provenienti da tutta Italia, nello spettacolare e commovente contesto dei Sassi di Matera il 30 marzo 2019.

Nell'ambito di

Eventi e spettacoli › Manifestazioni
Data: a partire da 17/03/20

A cura di

Cultura e svago › Istituzioni culturali › Accademie e istituti
Data di ultima verifica: 07/04/20 12:51
©2007 - Roma Versione classica