060608


Villa Lais

Tipologia: Parco Storico, Villa

Indirizzo

Indirizzo: Piazza Giovanni Cagliero, 20
Zona: Quartiere Tuscolano (Roma sud)
Inserire l'indirizzo di partenza

Contatti

Orario

Aperto dall'alba al tramonto

-----------------------------------------
Per info su eventi o celebrazione di matrimoni, ci si può rivolgere telefonicamente all’ URP (tel. +39 06 69610331 - 334 / 06 69609333) oppure all'Ufficio Anagrafico del Municipio VII in via Tommaso Fortifiocca, 71 (tel. 06 69609440 - 308).

Descrizione

Il nucleo originario di Villa Lais, sorta su un terreno reso produttivo dalla presenza del Fosso dell'Acqua Mariana o Marrana e dell'Acquedotto Felice, è costituito da una fattoria settecentesca. La semplicità delle forme del Casino ne testimonia l'origine agricola, anche se l'edificio fu successivamente abbellito e nobilitato con aggiunte e decorazioni. L'assetto attuale della villa è il frutto di trasformazioni tardo ottocentesche apportate da Filippo Lais, ingegnere idraulico, che non potendo vantare antenati nobili, benché provenisse da una famiglia di grande talento intellettuale, (il fratello era astronomo e vicedirettore della Specola Vaticana) cercava di costruire intorno a sé un ambiente elegante. In vari punti all'interno e all'esterno di Villa Lais è possibile rintracciare echi neogotici. Fu Filippo Lais a decidere di staccare la parte padronale della villa dall'area destinata alla produzione agricola, facendo creare un giardino botanico di impostazione paesaggistica e costruendo vari edifici di servizio vicino al casino, come la scuderia, una semplice costruzione al cui ingresso è posta una bella scultura a forma di testa di cavallo.

Al casino venne aggiunta una singolare cappella semicircolare in mattoni. I Lais acquisirono un'altra villa in questa stessa zona, Villa Santacroce a Monte d'Oro, distrutta negli anni '50, perché fortemente danneggiata dai bombardamenti della II Guerra Mondiale e dall'incuria.

L'odierno giardino di Villa Lais è costituito dalla parte padronale della villa con un pezzo del giardino originale, sopravvissuta all'espansione edilizia degli anni '50, e da una parte di giardino recuperata di recente. In questa parte del giardino nel 1997 i giovani del centro di riabilitazione psichiatrica, che ha sede nel casale adiacente alla villa, hanno realizzato un giardino a forma di violino. Lo spazio verde è stato ornato con ciclamini, essenze ornamentali, lavande, rose. Tra querce e lecci, su una collinetta, è stata creata una piccola cascata d'acqua. Lo sviluppo di questo giardino è stato studiato per favorire la fruizione dello spazio da parte dei disabili.

Nell'ambito di un progetto finanziato da Roma Capitale, e realizzato con finalità didattiche ed educative da alcune associazioni, nel parco di Villa Lais è stato recentemente realizzato "Il sentiero di Pan". Si tratta di un percorso attrezzato che guida i visitatori, piccoli e grandi, alla scoperta delle specie botaniche presenti nel parco; il tracciato, corredato di cartelli indicatori che aiutano ad individuare le essenze vegetali e ne spiegano l'inserimento nell'ambiente, si svolge per tutta l'estensione dell'area, dall'ingresso, dove è posto un cartello che indica il tracciato da seguire fino alla conclusione del percorso, dove si trovano suggerimenti per altri spazi verdi del quartiere con relative "istruzioni per l'uso".
Data di ultima verifica: 08/03/18 12:00
©2007 - Roma Versione classica