060608


Palazzo Cesi-Gaddi

Tipologia: Edifici

Indirizzo

Indirizzo: Via della Maschera d'Oro, 21
Zona: Rione Ponte (Via Coronari-Ponte Vittorio) (Roma centro)
Inserire l'indirizzo di partenza
angolo Via degli Acquasparta

Orario

L'edificio è oggi sede del Consiglio della magistratura militare (C.M.M.), della Procura generale militare presso la Corte suprema di cassazione, della Corte militare d'appello, della Procura generale militare della Repubblica presso la Corte militare d'appello e del Tribunale militare di sorveglianza.

Descrizione

Il Palazzo fu costruito dai Gaddi, ricca famiglia di mercanti fiorentini, agli inizi del XVI secolo e poco dopo acquistato dai Cesi, nobile famiglia di origine umbra.

Federico Cesi duca di Acquasparta si insediò nell'edificio dopo aver sposato Isabella Salviati, e per questo lo stemma composito Cesi-Salviati corona ancora oggi il portale. Personalità vivace, di grande cultura, appassionato di scienze, Federico istituì nel proprio palazzo un interessante orto botanico e fondò qui l'Accademia Nazionale dei Lincei, accogliendo quindi spesso nei suoi saloni gli scienziati dell'epoca, tra cui Galileo Galilei di cui era amico personale. Appassionati d'arte, i Cesi avevano anche una collezione di statue antiche e nel giardino del palazzo furono riportate alla luce due statue di re di Numidia oggi esposte ai Musei Capitolini.

Data di ultima verifica: 09/01/17 16:15
©2007 - Roma Versione classica