060608


Villa di Plinio a Castelfusano

Tipologia: Ville e aree archeologiche

Indirizzo

Indirizzo: Viale della Villa di Plinio
Zona: Castel Fusano (Roma sud)
Inserire l'indirizzo di partenza
Per le visite guidate: appuntamento in Viale del Lido di Castel Porziano, incrocio angolo Viale della Villa di Plinio

Contatti

Telefono: prenotazioni 0039 060608 tutti i giorni 9.00-19.00

Orario

Ingresso consentito solo a gruppi accompagnati
Max 30 persone alla volta con prenotazione obbligatoria allo 060608 (tutti i giorni ore 9.00-19.00)

Le date di apertura delle prenotazioni per le visite del 2019/2020 sono:
14 Marzo 2019  ---    Luglio/Agosto/ Settembre 2019
13 Giugno 2019 --- Ottobre/ Novembre/ Dicembre 2019
12 Settembre 2019 --- Gennaio/ Febbraio/Marzo 2020
12 Dicembre 2019 --- Aprile/Maggio/Giugno 2020

Informazioni

Intero: € 4,00
Ridotto: € 3,00

I possessori della MIC card hanno diritto all’ingresso gratuito.

Nel costo non è compresa la visita guidata, a cura delle associazioni culturali.

La prima domenica del mese l'ingresso ai monumenti del territorio è gratuito per i residenti a Roma e nell’area della Città Metropolitana.

Modalità di partecipazione:
Prenotazione telefonica obbligatoria:
- per gruppi e scuole: 060608 tutti i giorni 9.00-19.00.

Prenotazione

» Obbligatoria
» Telefonica

Descrizione

Situato in prossimità del confine tra il parco di Castel Fusano e la tenuta di Castel Porziano, il complesso venne scavato nel 1713. Fu identificato con la villa posseduta in questa zona da Plinio il Giovane (61-114 d.C.), descritta in una lettera da lui indirizzata all’amico Gallo. Sono state datate tre fasi costruttive della villa: la prima è di epoca giulio-claudia, la seconda coincide con l’ingrandimento della villa tra la fine del I e gli inizi del II secolo d.C., mentre la terza è compresa tra l’età di Adriano (117-138 d.C.) e di Antonino Pio (138-161). La parte più vistosa e meglio conservata della villa, ora distante circa 600 metri dal mare, appartiene al quadriportico cui si accede attraverso un arco in laterizio. Il peristilio, costituito da due giri di colonne, delimitava un giardino con al centro una vasca in parte restaurata. Sulla estremità meridionale del quadriportico è situata, ad una quota più alta, la zona termale, ove nel primo ambiente si conserva un pregevole mosaico in bianco e nero raffigurante Nettuno su un carro trainato da due ippocampi. A sud è visibile una vasca circolare che era destinata al bagno caldo. Ad est del quadriportico, ad una quota più alta, sono visibili i resti imponenti di un edificio identificato con una torre.

All'interno di

Cultura e svago › Beni culturali › Beni archeologici

Convenzionato con

Accoglienza › Servizi › Servizi turistici
Data di ultima verifica: 17/08/16 17:58
©2007 - Roma Versione classica