060608


Terme di Caracalla

Tipologia: Monumenti

Indirizzo

Indirizzo: Viale delle Terme di Caracalla, 52
Zona: Rione Celio (Terme di Caracalla) (Roma centro)
Inserire l'indirizzo di partenza

Contatti

Orario

Dall’ultima domenica di ottobre al 15 febbraio ore 09.00 - 16.30
Dal 16 febbraio al 15 marzo ore 09.00 - 17.00
Dal 16 marzo all’ultimo sabato di marzo ore 09.00 - 17.30
Dall’ultima domenica di marzo al 31 agosto ore 09.00 - 19.15
Dal 1 settembre al 30 settembre ore 09.00 - 19.00
Dal 1 ottobre all’ultimo sabato di ottobre ore 09.00 - 18.30

Il lunedì ore 9.00 – 14.00
Ingressi consentiti fino a un'ora prima della chiusura

Chiusura
1° gennaio, 25 dicembre

 

Informazioni

In occasione della mostra "Plessi a Caracalla.Il segreto del tempo" dal 18 giugno al 29 settembre 2019, il biglietto di ingresso al sito subisce un supplemento di € 3,00.

Biglietto singolo Terme di Caracalla:
Intero € 8,00

Ridotto:
€ 2,00 cittadini di età compresa tra i 18 e i 25 anni compiuti della dell'Unione Europea (possibile solo con ritiro biglietto in cassa)

Giornate ad ingresso gratuito
22 marzo - Giornata Mondiale dell’Acqua
visite guidate gratuite, alle ore 12.00 e alle ore 15.00, da prenotare in biglietteria fino a esaurimento posti.
8 aprile - celebrazione di Castore e Polluce che coincide anche con la morte dell’imperatore Caracalla, avvenuta nel 217 d.C.
21 aprile - Natale di Roma
2 giugno -  Festa della Repubblica
29 giugno - Santi Pietro e Paolo
15 agosto - Ferragosto
6 ottobre prima domenica del mese
3 novembre prima domenica del mese
4 novembre- Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate
1 dicembre prima domenica del mese
17 dicembre - inizio dei Saturnalia


Altre condizioni di gratuità:

- ragazzi sotto i 18 anni (non compiuti) di ogni nazionalità
- Guide turistiche UE nell'esercizio della propria attività professionale
- Interpreti turistici UE nell'esercizio della propria attività professionale
- Dipendenti del Ministero per i Beni e le attività Culturali e Turismo
- Membri di ICOM (International Council of Museums)
- Membri di ICCROM (International organization for conservation of cultural heritage)
- Gruppi di studenti delle scuole pubbliche/private della UE accompagnati da un insegnante ogni 10 studenti, su prenotazione
- Docenti e studenti UE delle facoltà di Architettura, Lettere, Beni Culturali, Scienze della Formazione, Archeologia, Storia dell'Arte, Accademie di Belle Arti, mediante esibizione del certificato d'iscrizione per l'anno accademico in corso.
- Studenti Socrates ed Erasmus delle sopraindicate discipline
- Docenti di Storia dell'Arte degli Istituti liceali
- Studenti di: Istituto Centrale del Restauro, Opificio delle Pietre Dure, Scuola per il Restauro del Mosaico
- Giornalisti con tesserino di iscrizione all'albo nazionale o di altro Paese
- Portatori di handicap ed un loro familiare o accompagnatore appartenente ai servizi di assistenza socio-sanitaria
- Operatori delle associazioni di volontariato che svolgano, in base alle convenzioni in essere stipulate con il Ministero, attività di promozione e diffusione della conoscenza dei beni
- Docenti sia di ruolo che a contratto a tempo determinato, delle scuole italiane pubbliche o private paritarie, previa presentazione del modello di certificazione scaricabile dal sito MIUR

PRENOTAZIONE INGRESSO
singoli € 2,00
gruppi € 30,00
scuole: prenotazione gratuita ma obbligatoria da 1 febbraio a 31 maggio

Disabili
Il monumento in superficie è di facile accessibilità non presentando dislivelli. 
Il sito è dotato di parcheggio per i visitatori con specifico contrassegno e idonei servizi igienici.

Accesso agli animali non consentito.

Convenzionato con

Roma Pass
Cosa offre:

Roma Pass: un'entrata, solo per le Terme di Caracalla, con un proprio biglietto ed un proprio ingresso scalabile dalla RomaPass

Eventi di oggi

Eventi in programma

Descrizione

Storia
Il complesso termale costruito da Caracalla tra il 212 e il 217 d.C è uno dei meglio conservati. Le terme, che potevano accogliere più di 1.500 persone, furono restaurate da Aureliano, Diocleziano e Teodorico. Cessarono di funzionare dopo il 537 d.C. in seguito all'assedio di Roma da parte del capo dei Goti, Vitige, che tagliò gli acquedotti per togliere i rifornimenti idrici alla città. Negli scavi effettuati nelle terme, a partire dal XVI secolo, furono rinvenute molte opere d’arte, tra le quali tre famose sculture "farnesiane" (il Toro, la Flora e l’Ercole) ora al Museo Nazionale di Napoli, e le due grandi vasche di granito, ora in piazza Farnese a Roma.

Le terme
Le terme di Caracalla presentano una pianta simile alle Terme di Traiano. Ai due lati del corpo centrale vi sono una serie di ambienti disposti in modo speculare, divisi dagli ambienti disposti sull’asse centrale, costituiti dal calidarium, la vasca di acqua calda, il tepidarium, un’aula basilicale e la grande piscina di acqua fredda (natatio), con cui si concludeva il bagno. Si entrava da alcuni vestiboli adiacenti alla piscina; da qui si passava allo spogliatoio (apodyterium), e quindi si passava in una grande palestra collegata con una serie di ambienti con vasche. Si giungeva quindi alla grande sala circolare del calidarium, con copertura a cupola. Ampie finestre permettevano al sole di scaldare l’ambiente dalla tarda mattinata al tramonto. Al centro doveva esserci una vasca circolare, mentre altre minori si trovavano tra i pilastri che sorreggevano la cupola. Lo stesso percorso fino alla vasca di acqua calda poteva essere effettuato dalla metà opposta dell’edificio, in tutto identica. Interessanti sono i sotterranei delle terme, una vera rete di ambienti dove si svolgevano tutte le attività di servizio per il funzionamento. In uno di questi ambienti fu anche installato il più grande mitreo di Roma.

A cura di

Cultura e svago › Istituzioni culturali › Strutture culturali

Vedi anche

Cultura e svago › Beni culturali › Beni archeologici
Data di ultima verifica: 20/03/19 14:29
©2007 - Roma Versione classica