060608


TEMPORANEAMENTE CHIUSO - Fori Imperiali

Tipologia: Ville e aree archeologiche

Indirizzo

Indirizzo: Via dei Fori Imperiali
Zona: Rione Monti (Colosseo-S.Giovanni-S.Maria Maggiore) (Roma centro)
Inserire l'indirizzo di partenza

Contatti

Orario

L'area archeologica dei Fori Imperiali è visitabile con ingressi contingentati: è, pertanto, obbligatorio l’acquisto del biglietto online o allo 060608.
Anche per gli aventi diritto alla gratuità è obbligatoria la prenotazione allo 060608 (compresi possessori MIC card e prima domenica del mese)
N.B. Prima di programmare la visita consulta l'avviso per le indicazioni obbligatorie da seguire per l'accesso .

Per gruppi: http://www.museiincomuneroma.it/it/notizie/dal-3-giugno-i-gruppi-possono-prenotare-l-ingresso-nei-musei-civici
Ingresso dalla Colonna Traiana e uscita dal Foro di Cesare, in via Bonella (Via dei Fori Imperiali).
Il percorso è organizzato a senso unico, pertanto non è consentito tornare indietro

Apertura tutti i giorni:
08.30 – 19.15 dall’ultima domenica di marzo al 31 agosto
08.30 – 19.00 dal 1 settembre al 30 settembre
08.30 – 18.30 dal 1° ottobre all’ultimo sabato di ottobre
08.30 – 16.30 dall’ultima domenica di ottobre al 31 dicembre
08.30 – 16.30 dal 2 gennaio al 15  febbraio
08.30 – 17.00 dal 16 febbraio al 15 marzo
08.30 – 17.30 dal 16 marzo all’ultimo sabato di marzo
Ultimo ingresso un’ora prima della chiusura

Attualmente sospeso il Forum Pass Super.
SOSPESO - Forum Pass Super. Foro Romano-Palatino e Fori Imperiali in un unico percorso di visita

Mercati di Traiano - Museo dei Fori Imperiali non fanno parte dell’area archeologica dei Fori Imperiali; sono visitabili con ingresso da Via IV Novembre, 94 e bigliettazione separata

Informazioni

Intero € 4,00
Ridotto € 3,00
La prima domenica del mese l'ingresso è gratuito per tutti con obbligo di prenotazione allo 060608.

Eventi di oggi

Descrizione

Alla fine del periodo repubblicano, quando Roma era ormai divenuta la capitale di un enorme impero che si estendeva dalla Gallia all’Asia Minore, l’antico Foro romano si rivelò insufficiente alle funzioni di centro amministrativo e monumentale della città. Giulio Cesare, nel 54 a.C., provvide per primo alla realizzazione di una nuova piazza, considerata all’inizio come un semplice ampliamento del Foro repubblicano. Al Foro di Cesare seguirono il Foro di Augusto, il Foro Transitorio (costruito da Domiziano e inaugurato da Nerva) ed, infine, il Foro di Traiano certamente il più grandioso. L’insieme di queste aree archeologiche costituisce, da un punto di vista urbanistico, un complesso organico ridenominato in epoca moderna dei “Fori Imperiali” che si estende tra il Campidoglio ed il Quirinale.
Tra il 1924 ed il 1932 i Fori Imperiali vennero riportati alla luce a seguito della demolizione degli edifici costruiti nell’area per la realizzazione dell’attuale Via dei Fori Imperiali.
Dal 21 aprile 2015 i Fori Imperiali godono di una nuova illuminazione, ideata e realizzata dal premio Oscar Vittorio Storaro e dall’architetto Francesca Storaro.

All'interno di

Cultura e svago › Beni culturali › Beni archeologici

Per saperne di piĆ¹

Cultura e svago › Beni culturali › Beni archeologici
Cultura e svago › Beni culturali › Beni archeologici
Cultura e svago › Beni culturali › Beni archeologici
Cultura e svago › Beni culturali › Beni archeologici
Cultura e svago › Beni culturali › Musei

Vedi anche

Cultura e svago › Beni culturali › Beni architettonici e storici
Cultura e svago › Beni culturali › Beni archeologici
Accoglienza › Servizi › Servizi turistici

Convenzionato con

Accoglienza › Servizi › Servizi turistici
Data di ultima verifica: 06/11/20 12:29
©2007 - Roma Versione classica