060608


Sepolcro di Largo Talamo

Tipologia: Monumenti

Indirizzo

Indirizzo: Largo Eduardo Talamo
Zona: Quartiere Tiburtino (Roma est)
Inserire l'indirizzo di partenza
ingresso al sito situato all'area dal cancello grande, alle spalle della stazione di benzina

Contatti

Telefono: 0039 06 060608 tutti i giorni 9.00-19.00

Orario

TEMPORANEAMENTE CHIUSO

----------------------------------------------------------------------
L'ingresso all'area è consentito solo a gruppi accompagnati e con prenotazione obbligatoria
Max 30 persone (si entra in gruppi di 10 persone per volta)

Prenotazione allo 060608 (tutti i giorni 9.00 - 19.00)

 

Informazioni

Tariffe: 
Intero: € 4,00
Ridotto: € 3,00

Nel costo non è compresa la visita guidata, a cura delle associazioni culturali.

La prima domenica del mese l'ingresso ai monumenti del territorio è gratuito per i residenti a Roma e nell’area della Città Metropolitana.
L'accesso è sempre su richiesta e prenotazione di gruppi e associazioni culturali.
La visita guidata, che è a cura di associazioni culturali, deve essere concordata direttamente con l'associazione culturale.

Condizioni di gratuità e riduzioni:
www.museiincomuneroma.it/informazioni_pratiche/condizioni_di_gratuita_e_riduzioni

Modalità di partecipazione: Prenotazione obbligatoria

Eventi in programma

Descrizione

Rinvenuto nel 1935 in viale S. Lorenzo-via dei Sardi, nel percorso della Via Collatina antica, il monumento funerario venne poi ricostruito presso Largo E. Talamo.
L’edificio, originariamente formato da un tamburo cilindrico su un basamento parallelepipedo, risulta completamente rivestito di travertino. Accanto al monumento erano stati addossati altri monumenti funerari e altri edifici erano stati costruito al di sopra, aggiunti in un’epoca posteriore, probabilmente a causa del rialzamento del terreno.
Del tamburo si è conservato un frammento della cornice di base e uno di una lastra del fregio decorato da girali di acanto.
Il basamento, alto m 2,70, è di forma quadrata di m 5,90 per lato. Lungo la fronte si trovava un sedile con elementi in rilievo ornamentali con la funzione di sostegno a zampa di leone mentre, alle due estremità del primo filare di blocchi di travertino sono incise le dimensioni del monumento: IN FR(ONTE) P(EDES) XXXII, IN AGR(O) P(EDES) XX.
La parete interna della cella era in opera reticolata rivestita di intonaco con decorazioni floreali e geometriche. Al centro del pavimento vi era un pozzo circolare per la raccolta dell’acqua, coperto da una lastra di travertino. Nella muratura di rivestimento furono recuperati alcuni bolli laterizi dell’età di Commodo (180-193), un altro degli anni 198-212 ed un terzo degli anni 205-212.: Il sepolcro, del tipo a tamburo circolare su basamento quadrangolare, si colloca cronologicamente alla prima metà del I secolo d.C. con utilizzo fino al III secolo d. C.

All'interno di

Cultura e svago › Beni culturali › Beni archeologici
Data di ultima verifica: 18/04/18 16:41
©2007 - Roma Versione classica